Nazisti della porta accanto. La nostra porta. Reviewed by Sinistra Italiana Gallarate on . «Visto che è il giorno della memoria, ricordate di andare a pijarlo in c…». Così la sindaca di Gazzada Schianno aveva salutato la giornata della memoria il genn «Visto che è il giorno della memoria, ricordate di andare a pijarlo in c…». Così la sindaca di Gazzada Schianno aveva salutato la giornata della memoria il genn Rating: 0
You Are Here: Home » giustizia e legalità » Nazisti della porta accanto. La nostra porta.

Nazisti della porta accanto. La nostra porta.

dora«Visto che è il giorno della memoria, ricordate di andare a pijarlo in c…».

Così la sindaca di Gazzada Schianno aveva salutato la giornata della memoria il gennaio scorso.

La società civile, l’Anpi, ArciGay e anche i docenti della scuola del paese avevano condannato la frase. A una follata assemblea avevano preso parola diversi cittadini di Gazzada, persino dei consiglieri comunali di maggioranza. Le opposizioni avevano presentato una mozione di sfiducia, che però non passò. Liberi e Uguali aveva chiesto al prefetto che intervenisse per dimetterla.

Ma le istituzioni hanno lasciato correre, ancora.

A pochi mesi di distanza, la sindaca concede la sala consiliare ai Do.Ra, comunità neonazista presente da 5 anni in provincia, con base a Caidate. Quelli che ogni anno festeggiano la nascita di Hitler. Quelli che se la prendono con i giornalisti che parlano di loro. Quelli che in sede tengono a fianco alla svastica armi di vario genere (come nella foto).

Ora anche il neodeputato della Lega Matteo Bianchi prende le distanze considerando la concessione della sala “inopportuna”. Ma si ferma qui.

E’ questo che succede a lasciar correre. Così successe anche nella Germania nazista, si lasciò correre.

A breve dovremo aspettarci classi differenziate per gli ebrei di Gazzada?

Leave a Comment

© 2012 Sinistra Ecologia Libertà Gallarate - via Checchi 21 - 21013 Gallarate -va- Powered www.ilariamascella.com

Scroll to top