You Are Here: Home » Referendum 4 dicembre 2016 #StavoltaNO

Referendum 4 dicembre 2016 #StavoltaNO

Cy77ovDWIAA2ra2

 

 

 

 

 

 

 

 

Con il risultato al referendum costituzionale si chiude una stagione politica, bisogna che tutti ne prendano atto.

“Ci teniamo a ribadire innanzitutto una cosa: domenica 4 dicembre c’è stata una straordinaria vittoria a difesa della Costituzione del nostro Paese. Con il risultato di stanotte si chiude una stagione politica, bisogna che tutti ne prendano atto». Lo afferma Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana parlando con i cronisti a Montecitorio. «Serve subito – prosegue l’esponente della Sinistra – una legge elettorale che ridia dignità alla rappresentanza. Questo voto ci dice ancora una volta che le rappresentanze parlamentari frutto della stagione maggioritaria non hanno nulla a che vedere con il sentimento popolare». «Si faccia una legge elettorale che superi l’Italicum bocciato dal voto popolare – conclude Fratoianni – e in pochissimo tempo si restituisca agli italiani la possibilità di decidere del proprio futuro».

SI VOTA DOMENICA 4 DICEMBRE DALLE ORE 7 ALLE ORE 23. Poiché è un referendum confermativo, è valido a prescindere dal numero di votanti (ovvero non c’è quorum da raggiungere).

sabato 19 novembre, Sinistra Italiana sarà in piazza Libertà a Gallarate, dalle ore 15.00 per spiegare le buoni ragioni del NO, per dire #StavoltaNO

stavolta no

Diversi siti raccolgono approfondimenti per capire meglio la riforma

il sito nazionale del Comitato per il No 

Noi diciamo NO

e da non perdere la web serie di Sinistra Italiana

 

LE RAGIONI DEL NO

Produce semplificazione? NO, moltiplica fino a dieci i procedimenti legislativi e incrementa la confusione
Amplia la partecipazione diretta da parte dei cittadini? NO, triplica da 50.000 a 150.000 le firme per i disegni di legge di iniziativa popolare
Supera il bicameralismo? NO, lo rende più confuso e crea conflitti di competenza tra Stato e regioni, tra Camera e nuovo Senato
È una riforma innovativa? NO, conserva e rafforza il potere centrale a danno delle autonomie, private di mezzi finanziari.
Diminuisce i costi della politica? NO, i costi del Senato sono ridotti solo di un quinto e se il problema sono i costi perché non dimezzare i deputati della Camera?
È una riforma chiara e comprensibile? NO, è scritta in modo da non essere compresa
È il frutto della volontà autonoma del parlamento? NO, perché è stata scritta sotto dettatura del governo
Garantisce l’equilibrio tra i poteri costituzionali? NO, perché mette gli organi di garanzia (Presidente della Repubblica e Corte Costituzionale) in mano alla falsa maggioranza prodotta dal premio
Garantisce la sovranità popolare? NO, perché insieme alla nuova legge elettorale (Italicum) già approvata espropria la sovranità al popolo e la consegna a una minoranza parlamentare che solo grazie al premio di maggioranza si impossessa di tutti i poteri
Ecco-alcune-ragioni-per-le-quali-si-dovrebbe-votare-no-al-prossimo-Referendum-Costituzionale-2016ma stavolta NO

© 2012 Sinistra Ecologia Libertà Gallarate - via Checchi 21 - 21013 Gallarate -va- Powered www.ilariamascella.com

Scroll to top