GLI ANTICORPI DELLA POLITICA Reviewed by Sinistra Italiana Gallarate on . E così dopo 13 anni, arriva la condanna inappellabile a Nino Caianiello. 13 anni dove gli allora imputati, oggi condannati, hanno fatto di tutto non per avere g E così dopo 13 anni, arriva la condanna inappellabile a Nino Caianiello. 13 anni dove gli allora imputati, oggi condannati, hanno fatto di tutto non per avere g Rating: 0
You Are Here: Home » news » GLI ANTICORPI DELLA POLITICA

GLI ANTICORPI DELLA POLITICA

E così dopo 13 anni, arriva la condanna inappellabile a Nino Caianiello. 13 anni dove gli allora imputati, oggi condannati, hanno fatto di tutto non per avere giustizia ma per evitarla, per rinviare con cavilli da azzeccagarbugli l’esito del processo, alla ricerca della prescrizione.

In questi 13 anni Nino Caianiello ha continuato a esercitare il proprio potere sulle vicende gallaratesi, varesine e oltre, dettando priorità e scelte, individuando candidati da fare eleggere e assessori da nominare. Ci auguriamo che a sentenza definitiva, Forza Italia e il suo alleato leghista sappiano almeno prendere atto del lavoro della magistratura, loro che fino a l’altro ieri ripetevano di dovere e volere aspettare la Cassazione.

Troppo spesso la classe politica si dimostra priva di anticorpi, incapace di attuare una selezione interna che liberi i propri ranghi dal malaffare e dagli interessi personali, mentre dovrebbe essere un preciso dovere dei movimenti politici mettere a disposizione della collettività persone al di sopra di ogni sospetto, senza aspettare che sia la magistratura a fare giustizia, dopo procedimenti decennali.

Continuare ad avere in lista, come successo anche nelle ultime elezioni siciliane, i cosiddetti impresentabili, evidenzia la desertificazione etica di una classe politica ha come ovvio risultato la disaffezione al voto e un distacco, sempre più doloroso, dei cittadini e delle cittadine nei confronti di coloro che li rappresentano nelle istituzioni.

Come stupirsi allora del crescente astensionismo? Come stupirsi della presa del populismo quando in taluni palazzi risuonano troppo spesso le sirene delle forze dell’ordine?

maxresdefaultFino a che la politica non tornerà ad essere un servizio al bene comune, dovremo rassegnarci a strilloni qualunquisti che mettono alla base dell’offerta politica l’onestà, a loro volta spesso tradendola. Onestà che dovrebbe essere invece, in uno stato normale, un basilare e irrinunciabile requisito.

Così i cittadini non discutono più di programmi e di idee per la propria città e per il proprio Paese. E smettono di partecipare, lasciando fare. Che è proprio quello a cui mirano i disonesti.

Ma anche in questo contesto, ci pare doveroso almeno il recupero del senso della vergogna.

Leave a Comment

© 2012 Sinistra Ecologia Libertà Gallarate - via Checchi 21 - 21013 Gallarate -va- Powered www.ilariamascella.com

Scroll to top