8 aprile presidio contro l’ospedale unico Reviewed by Sinistra Italiana Gallarate on . Il Comitato per il diritto alla salute del Varesotto aderisce alla giornata internazionale per il diritto alla salute del prossimo 7 aprile e invita a partecipa Il Comitato per il diritto alla salute del Varesotto aderisce alla giornata internazionale per il diritto alla salute del prossimo 7 aprile e invita a partecipa Rating: 0
You Are Here: Home » news » 8 aprile presidio contro l’ospedale unico

8 aprile presidio contro l’ospedale unico

PRESIDIO SIIl Comitato per il diritto alla salute del Varesotto aderisce alla giornata internazionale per il diritto alla salute del prossimo 7 aprile e invita a partecipare al presidio che si terrà a Milano davanti alla Regione dalle ore 11 alle ore 14.

Promuove inoltre un presidio sabato 8 aprile alle ore 10.00 davanti all’ospedale di Busto Arsizio per chiedere il mantenimento e il miglioramento degli ospedali esistenti di Gallarate e Busto Arsizio e per difendere i servizi territoriali. Poiché il diritto alla salute è reale se ci sono i luoghi di prevenzione, cura e riabilitazione. Perché la salute di tutti i cittadini è più importante degli affari di pochi.

Anche in provincia di Varese da anni è in corso un attacco al diritto alla salute mediante la riduzione dei servizi territoriali. I malati cronici, dimessi dagli ospedali, devono ormai rivolgersi a cooperative accreditate e a cliniche private per ottenere servizi prima forniti dalle ASL con proprio personale infermieristico: una vera e propria privatizzazione di servizi che mette il profitto prima della salute.

Ora si passa a de-mansionare i piccoli ospedali, che rischiano la chiusura: Cittiglio, Tradate e Angera (benché la lotta delle mamme sia riuscita a impedire la chiusura di due reparti). Nella stessa direzione la recente ipotesi di costruzione di un ospedale unico con lo smantellamento degli esistenti di Busto Arsizio e Gallarate. Ipotesi mai discussa né illustrata alle popolazioni interessate (un modo di decidere in cui soffre anche la democrazia e la partecipazione).

La costruzione del nuovo ospedale tra le due città avverrà col sistema del project financing. Il privato costruisce a rischio zero e il pubblico, che dovrà pagare l’affitto, per trovare risorse tenderà a incrementare le prestazioni costose senza curarsi della loro efficacia e appropriatezza.

Nel contempo si riducono drasticamente i posti letto, aumentando i tempi di attesa.

Senza contare che la costruzione del nuovo ospedale sacrificherà uno degli ultimi polmoni verdi che è anche area di interesse archeologico: la Cascina dei Poveri dove ha vissuto la Beata Giuliana.

I primi passi già sono stati fatti dal direttore generale dell’ASST Valle Olona, che ha accorpato i reparti di Urologia e Otorino a Busto Arsizio e di Neurologia a Gallarate, togliendo quasi 100 posti letto. Nei banchetti di raccolta firme fatti in queste settimane tanti pazienti di questi reparti hanno manifestato le maggiori difficoltà che ora incontrano, i tempi più lunghi, la perdita di un medico di riferimento.

Il prossimo a chiudere sarà il Centro Dialisi ad assistenza limitata di Castellanza (C.A.L.), che verrà trasferito all’interno dell’ospedale di Busto Arsizio: 6 posti utilizzati su 2-3 turni giornalieri non saranno dunque più disponibili.

E il Piano Organizzativo Aziendale Sanitario preannuncia altri tagli e accorpamenti per ridurre strutture e servizi, accentrando nei presidi ospedalieri funzioni svolte oggi nelle sedi territoriali. Quegli stessi ospedali che poi si vuole chiudere.

Eliminazione dei servizi territoriali per la salute, de-mansionamento e chiusura degli ospedali, vantaggi per i privati che sulla malattia guadagnano: questa è la volontà di Regione Lombardia anche per la provincia di Varese, con il consenso dei sindaci di Gallarate e Busto Arsizio.

La salute è un inalienabile diritto costituzionale, solo una sanità pubblica orientata alla prevenzione, cura e riabilitazione può garantire la salute individuale e collettiva.

COMITATO PER IL DIRITTO ALLA SALUTE DEL VARESOTTO

Comments (1)

Leave a Comment

© 2012 Sinistra Ecologia Libertà Gallarate - via Checchi 21 - 21013 Gallarate -va- Powered www.ilariamascella.com

Scroll to top